Al fianco di Mauro Prosperi

By
Updated: ottobre 15, 2015
prosperi

L’A.S.D. Fair Play Calcio è lieta di ufficializzare la sua
sponsorizzazione alla prossima straordinaria avventura, di richiamo
internazionale, del pentatleta e atleta italiano Mauro Prosperi, la
quale sarà seguita dai canali Sky. In particolare, egli si renderà
protagonista, unitamente ad un altro compagno di viaggio, di un giro
in mountain bike di 1.500 Km con partenza ed arrivo a Marrakech, anche
percorrendo le mulattiere ed i sentieri della catena montuosa
dell’Atlante, lunga 2.500 Km ed alta 4.167 metri. La scelta di sostenere
tale avventura, nasce prodromicamente dall’amicizia sorta tra
il presidente e lo stesso, entrambi ex “poliziotti”,
nonché il “reale” spirito che ha sempre sostenuto il Prosperi in queste
straordinarie imprese, ovvero il suo pensiero sull’ecosostenibilità ed
in particolare il rispetto della natura e dell’ambiente. Infatti, non a
caso, le sue esperienze sono state fatte oggetto di ricerca da parte
di illustri professori statunitensi, inglesi e tedeschi. Egli è noto
alle cronache per aver preso parte alla “Marathon des Sables”
disputatasi sempre in Marocco nel 1994. Durante il quarto giorno di
gara, Prosperi venne sorpreso da una tempesta di sabbia che lo
disorientò dirigendolo nella direzione sbagliata, tanto da farlo entrare
in Algeria. Dopo 36 ore il Prosperi esaurì le scorte d’acqua e per
sopravvivere fu costretto a bere la propria urina, nonché nutrirsi di
pipistrelli, serpenti e topi catturati nel deserto. Dopo nove giorni
solo nel deserto Prosperi si imbattè in una famiglia di pastori nomadi
che lo dissetò con latte di capra per poi portarlo ad un campo militare
algerino e da lì in un ospedale. Aveva percorso 299 Km nella direzione
sbagliata ed aveva perso 18 Kg di peso. La sua storia è stata ripercorsa
dal documentario “Expedition To The Edge: Sahara Nightmare” di
Nationale Geographic Channel e dal programma “Escape from Hell” di Bear
Grylls, andato in onda su Discovery Channel. Inoltre, la finalità ultima
dell’A.S.D. Fair Play Calcio è quella di far comprendere che nella
vita “rien n’est impossible”, il pilastro portante del progetto “La
forza dello Sport”. Infine, la visibilità di tale esperienza in un
contesto straniero, consentirà di aprire ulteriori porte nella sempre
ricerca di un pacifico dialogo umano, tra culture diverse in questo
particolare caldo momento storico. Uno strumento per unire e non
dividere!