INFORMAZIONE ALLE ASSOCIAZIONI

By
Updated: ottobre 23, 2015
polizia

Centro Sportivo Polizia di Stato

Tor di Quinto

INFORMAZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE CONVENZIONATE PER L’UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE SPORTIVE

 

PREMESSA

 

Diverse associazioni sportive hanno stretto accordi in convenzione con il Fondo di Assistenza per il Personale della Polizia di Stato per l’utilizzo delle strutture di calcio a 5, calcio a 8, beach volley, tennis e relativi spogliatoi presso la sede del Centro Sportivo della Polizia di Stato “Tor di Quinto”, sito in Roma, via Fornaci di Tor di Quinto s.n.c.

Con tale premessa il Direttore del Centro Sportivo, in applicazione delle previsioni del D.Lgs. n.81/2008 e succ. mod., intende adoperarsi affinché, ai fini della maggiore sicurezza nella fruizione dell’impianto, gli interessati ricevano un’informazione adeguata all’attività da espletare presso la struttura e la rendano nota ai propri associati nell’ottica di migliorare l’interazione tra il quadro permanente e l’utenza.

Ciascun utente, salvo innovazioni logistiche o adeguamenti dell’impiantistica attualmente esistente, per le quali si provvederà a separata nota di aggiornamento, viene dunque edotto di quanto segue.

AREA CAMPI DA TENNIS

Posta tra il Corpo di Guardia e l’ingresso pedonale del Centro, l’area dei campi da tennis è allineata lungo il lato più lungo sull’asse nord-ovest, con il lato nord rivolto all’entrata del Centro.

E’ circondata da zone lastricate pedonali, marciapiedi, aiuole a prato con alberi di altezza consistente.

Essa confina a nord con il Corpo di Guardia, ad est con il passaggio pedonale diviso dall’area tennis da aiuole con alberi consistenti e gli spogliatogli del tennis, a sud con un campo di attività polivalente e l’area giochi per bambini e ad ovest con il confine del lotto del Centro Sportivo.

La viabilità esterna è assicurata da percorsi pedonali inseriti nelle aiuole e marciapiedi di separazione rispetto ai percorsi stradali circostanti, che comunque sono marginali e non entrano mai in diretto contatto con tale spazio.

L’area ha una forma rettangolare avente misura totale dello spazio occupante i tre campi da tennis e i percorsi pedonali attigui (ogni campo misura circa 24,00 mt. X 18,00 mt. circa) nei lati più lunghi di mt. 116,50 X 18,50, con un’altezza di mt. 2,00 per le rete di protezione di ogni campo.

Gli stessi campi da tennis sono dotati di illuminazione artificiale, la consistenza del fondo è di terra battuta rossa, opportunamente mantenuta.

     AREA SPOGLIATOI DEL TENNIS

E’ posta tra l’area dedicata ai campi da tennis ed i percorsi pedonali con aiuole. Essa è circondata da zone lastricate pedonali, marciapiedi, aiuole a prato con alberi di altezza consistente; confina a sud ovest con l’edificio destinato ad area giochi dei bambini (alto mt. 5) e ad est con l’edificio principale del Centro Sportivo (alto mt 10).

La viabilità esterna è assicurata da percorsi pedonali inseriti nelle aiuole e marciapiedi di separazione rispetto ai percorsi stradali circostanti.

L’edificio ha una forma rettangolare avente misura nei lati più lunghi di mt. 20,00 x 3,50, con un’altezza di mt. 4,50; la copertura è a terrazzo non praticabile, composta da materiale prefabbricato in pannelli contenenti isolamento e impermeabilizzazione per le coperture, con sistemi di compluvi ed impianto di discendenti fissati all’esterno per lo smaltimento dell’acqua piovana.

Lo spogliatoio è posto a due metri di altezza dal livello terreno (sospeso tipo “palafitta”) l’accesso è dato da una scala a chiocciola in cemento armato autoportante rispetto alla struttura prefabbricata in pannelli leggeri; in questo piano fuori terra si colloca la pensilina in cui arriva la scala d’accesso agli spogliatoi maschili e femminili con servizi annessi.

La composizione delle volumetrie degli spogliatoi, sia nelle pareti esterne che interne di tramezzatura, prevede pannelli prefabbricati leggeri intelaiati con profilati in alluminio, la copertura sporge di circa 50 cm rispetto alla volumetria degli spogliatoi.

All’interno sono posti spogliatoi maschili e femminili; la struttura può ospitare circa 20 persone tra personale maschile e femminile che temporaneamente occupano gli spogliatoi per le attività sportive.

AREA CAMPI DI CALCIO

Sono posti in una vasta area del Centro Sportivo, sono composti da due campi da calcio a otto e un campo da calcio a cinque, serviti da spogliatoi nelle vicinanze. Sono circondati sul lato ovest dal passaggio pedonale che parte dall’entrata del centro, a sud ed est dalla strada carrabile di accesso ed a nord dal parcheggio antistante l’entrata principale del Centro Sportivo.

La viabilità esterna è assicurata da percorsi pedonali inseriti nelle aiuole e marciapiedi di separazione rispetto ai percorsi stradali circostanti.

I campi da calcio a otto di forma rettangolare misurano rispettivamente 58,00 mt. X 36,00 mt. mentre il campo da gioco per il calcio a cinque, sempre di forma rettangolare, misura 48,00 mt. X 29,00 mt.

AREA SPOGLIATOI DEL CALCIO

Gli spogliatoi, composti da 8 bungalows affiancati in modo da contenere tutti gli atleti, sono elementi prefabbricati leggeri autoportanti poggiati sul suolo e misurano ognuno 4,00 mt. X 4,00 mt. con un’altezza di 4,50 mt.. Hanno la copertura a tendone non praticabile, impermeabilizzata, con sistema di compluvi ed impianto di discendenti per la canalizzazione e lo smaltimenti dell’acqua piovana.

Gli spogliatoi sono composti da un piano fuori terra, in materiale prefabbricato di pannelli leggeri coibentati, la copertura è a volta dove il culmine della stessa è retta da tiranti che fanno parte della struttura autoportante in ferro.

AREA CAMPO DA BEACH VOLLEY

E’ posta in una area a sud est dell’impianto delimitata dalla linea di confine est del lotto del Centro Sportivo, a sud dall’area falegnameria e ad ovest dalla strada carrabile di accesso alla falegnameria.

Il campo di forma rettangolare misura 26,00 mt. X 15,500 mt. circa, con fondo interamente in sabbia per il gioco di destinazione.

AREA SPOGLIATOI DEL BEACH VOLLEY

L’area è condivisa con i moduli di spogliatoi del calcio, di cui a separata sezione dle presente documento.

ANALISI DEI POTENZIALI PERICOLI DELLE ATTIVITÀ

L’attività sportiva in generale e della cura della prestanza fisica sono caratterizzate da movimenti, corsa, salti, trazioni e sollevamenti, tutti in grado di arrecare danno potenziale all’atleta se non correttamente eseguiti sotto la supervisione di un assistente o istruttore esperto.

A tali potenzialità si aggiungono quelle specifiche della struttura sportiva ove l’attività viene espletata.

L’attività calcistica è generalmente contraddistinta dai seguenti rischi:

- Ferimenti da presenza di spigoli

- Ferimenti da contatto con strutture immobili

- Ancoraggio a reti e cavi tesi

- Contatto con altri sportivi

- Esposizione a condizioni meteo avverse

- Altro

L’attività tennistica è generalmente contraddistinta dai seguenti rischi

- Ferimenti da presenza di spigoli

- Ferimenti da contatto con strutture immobili

- Ancoraggio a reti e cavi tesi

- Esposizione a condizioni meteo avverse

- Altro

L’attività pallavolistica è generalmente contraddistinta dai seguenti rischi

- Ferimenti da presenza di spigoli

- Ferimenti da contatto con strutture immobili

- Ancoraggio a reti e cavi tesi

- Esposizione a condizioni meteo avverse

- Altro

Per tutte le attività si segnala la necessità di prestare la massima attenzione alle recinzioni che in alcuni punti possono manifestare segni di usura e causare tagli ed abrasioni.

VIGILANZA E SOCCORSO

La vigilanza delle strutture sportive in tema di sicurezza del loro impiego è principalmente demandata agli utilizzatori, che devono essere muniti di idonea preparazione fisica e conoscenza tecnica della materia onde prevenire e, laddove non possibile, individuare nell’immediatezza l’entità dei danni provvedendo ad un primo intervento di soccorso, anche a mezzo di sanitario competente, se previsto a bordo campo.

Il soccorritore in particolare viene reso edotto delle seguenti norme basilari di intervento:

- Trauma cranico e lesioni della colonna vertebrale:

Non muovere l’infortunato, non trascinarlo e chiamare immediatamente i soccorsi

Non cercare di fermare eventuali emorragie dal naso, dall’orecchio, dalla bocca: possono essere indice di fratture della base del cranio e non soltanto indice di ferite o fratture più superficiali

Non dare nulla da bere all’infortunato.

- Infarto cardiaco:

Chiamare il 118 (o, meglio, farlo chiamare da un altro soccorritore)

Mettere il soggetto nel riposo più completo, in posizione seduta

Tranquillizzarlo

Evitare che abbia freddo (freddo e paura fanno battere più velocemente il cuore)

- Ferite ed emorragie:

Lavarsi accuratamente le mani ed indossare i guanti

Lavare la ferita con acqua e sapone o acqua ossigenata

Coprire con garza sterile imbevuta di disinfettante.

- Lussazioni:

Chiamare il 118

Togliere o meglio tagliare gli indumenti della zona lesa

Fasciare ed immobilizzare la parte interessata, senza praticare fasciature tropo strette.

Il Direttore del Centro Sportivo provvede, altresì, ad informare i convenzionati dell’ubicazione di defibrillatore presso il Corpo di Guardia della struttura e della cassetta medica di pronto soccorso presso la Segreteria Tecnica.

NUMERI UTILI

 

Direttore – 0633226135

Corpo di Guardia – 0633226141

Segreteria Tecnica – 0633226129

Roma, 11 settembre 2015

 

Centro Sportivo della Polizia di Stato “Tor di Quinto” Via Fornaci di Tor di Quinto snc – 00191 – Roma Tel. 06.3322611 – fax 06.33226133 centrosporttordiquinto.rm@interno.it centrosport.tordiquinto.rm@cert.messaggistica